PROTESI SENO

Protesi seno - Introduzione

Le protesi mammarie sono dispositivi medici che sono stati appositamente progettati per aumentare la dimensione del seno o ripristinare il tessuto mammario che è andato perso o è stato danneggiato per motivi di malattia o infortunio. I moderni impianti protesici venivano usati a partire dal 1960, sia nelle applicazioni di chirurgia estetica che plastica. Le donne che sono interessate ad un intervento chirurgico di aumento o di ricostruzione del seno devono conoscere tutte le opzioni disponibili prima di decidere su quale specifica procedura chirurgica orientarsi.

Tipi di protesi mammarie

Le protesi mammarie più comunemente usate sono riempite con silicone o soluzione salina. Entrambi i tipi sono disponibili in una varietà di formati e profili. Le dimensioni sono determinate da quanto fluido va all' interno della protesi e si misura in centimetri cubici (cc). Il profilo indica quanto la protesi si proietta fuori dalla parete toracica. Sono stati utilizzati materiali di riempimento alternativi, compresi oli trilucent e idrogel, ma non hanno dimostrato di essere altrettanto sicuri o efficaci come la soluzione salina o il silicone. Tutti gli impianti condividono un comune guscio di silicone esterno, dal momento che questo materiale ha dimostrato di essere ad oggi l'opzione biocompatibile migliore e più durevole.

Gli impianti di silicone

Le protesi al silicone erano gli originali prototipi di protesi usati per la chirurgia di aumento del seno nel 1960. I primi modelli avevano riscosso tanto successo che l'aumento del seno divenne rapidamente una popolare e ricercata procedura chirurgica. Purtroppo nel corso del 1970 e nei primi anni 1980, le generazioni successive di protesi al silicone erano caratterizzate da un guscio esterno più sottile e da materiale di riempimento meno viscoso che era soggetto a rompersi e a perdite. Un gran numero di donne soffrirono il fallimento dell'impianto che portò nel 1992 al divieto della FDA sulle protesi al silicone negli Stati Uniti. Anche se venivano ancora usate in altri paesi, le protesi al silicone erano vilipese e si pensava fossero la causa dei problemi di salute allora in corso.

Gli studi di ricerca infine rivendicarono il silicone come materiale sicuro per l'uso nelle protesi implantari. Questo ha portato alla riprogettazione di nuovi stili di protesi al silicone che sono ora disponibili in tutto il mondo. Oltre alle tradizionali protesi in silicone sono state create nuove protesi in gel coesivo di silicone. Questi nuovi modelli confermarono che il silicone era ancora una volta il materiale di scelta per la maggior parte delle donne che cercavano il meglio nel design delle protesi mammarie.

Protesi mammarie saline

Le protesi saline divennero un successo da un giorno all'altro, una volta che il silicone era stato collegato ai problemi di salute nel 1970. Il materiale salino offriva un sicuro materiale di riempimento non tossico, innocuo se assorbito dal corpo in caso di difetto della protesi. Le protesi saline sono state le prime ad uscire in dimensioni extra large, ampliando i range di crescita per le donne che desideravano seni volutamente sproporzionati. Le protesi saline hanno anche rivoluzionato le modalità concrete utilizzate per inserire le protesi mammarie nel corpo. I gusci salini infatti vengono impiantati vuoti e riempiti una volta raggiunta la corretta posizione anatomica. Questo permette un'incisione molto più piccola e meno visibile. Ciò portò anche allo sviluppo e alla perfezione di approcci chirurgici alternativi come le incisioni periareolare, transascellare e soprattutto transombelicale.

Sostituzione protesi mammarie

La sostituzione delle protesi mammarie non è in genere una questione di se ... ma piuttosto una questione di quando. La maggior parte delle donne che si sottopongono a mastoplastica additiva avranno bisogno di sostituire le protesi almeno una volta nell'arco della loro vita. Alcune donne potrebbero aver bisogno di diverse serie di protesi nel corso della vita media di un adulto. Anche se le protesi mammarie sono dispositivi medici durevoli, non sono permanenti e devono essere sostituite al termine della loro effettiva durata. Controlli sanitari regolari possono evitare che si verifichino grossi problemi con i vostri impianti mammari.

Sostituzione protesi mammarie - Rottura

Le protesi mammarie potrebbero rompersi se esposte a grave impatto o compressione. Cadute, incidenti automobilistici e lesioni sportive sono le principali cause di rottura delle protesi mammarie. La rottura delle protesi saline in genere provoca uno sgonfiamento quasi immediato, lasciando una evidente discrepanza di dimensioni. Le tradizionali protesi mammarie al silicone potrebbero richiedere molto tempo per la perdita di materiale sufficiente da essere notate. Le nuove protesi al gel di silicone coesivo non si romperanno, poiché il materiale di riempimento è una gelatina solida, piuttosto che un liquido viscoso. Anche se il guscio esterno viene compromesso, il materiale interno non dovrebbe perdere l'integrità strutturale. Ogni rottura di protesi mammaria deve comportare la sostituzione al fine di evitare complicanze potenzialmente gravi, compresa la migrazione del silicone riempitivo o danni ai tessuti interni da parte di un bordo affilato del guscio della protesi danneggiata.

Sostituzione protesi mammarie - Contrattura capsulare

Gli impianti collocati all'interno del corpo saranno circondati da una capsula di cicatrice. Di solito, questa capsula rimane morbida e asintomatica per molti anni. Alcune donne potrebbero andare incontro ad una notevole contrattura capsulare poco dopo l' intervento di aumento del seno o in qualsiasi momento postumo. Questa capsula continua a formarsi anno dopo anno in ogni paziente. Prima o poi, la maggior parte delle donne dovrebbero aspettarsi che la capsula di cicatrice le costringa a sostituire le protesi mammarie. Naturalmente, la vecchia capsula di cicatrice viene rimossa insieme alle protesi mammarie, consentendo il posizionamento di una nuova serie di protesi e alleviando ogni evenienza associata ad una capsula problematica.


Sostituzione protesi al seno vs rimozione dell'impianto

Rimuovendo semplicemente i vecchi impianti senza collocare un nuovo set di protesi mammarie provocherà un notevole danno estetico al seno. In genere, questa condizione per essere corretta richiede un lifting seno invasivo ed un intervento rimodellante degli interni della mammella. È sempre preferibile sostituire i vecchi impianti mammari con un nuovo set di protesi mammarie di dimensioni almeno uguali o leggermente superiori alle protesi precedenti. Molte donne hanno spesso ottenuto risultati migliori cambiando la disposizione delle loro nuove protesi mammarie. Le protesi mammarie che vengono rimosse a causa di complicazioni gravi, come una grave infezione, potrebbero rendere impossibile la sostituzione.


Sostituzione protesi al seno - Consigli

Prima dell'intervento di mastoplastica additiva per l'aumento del seno è necessario accettare che le protesi non saranno una parte permanente di voi. Qualunque medico vi dica che le protesi mammarie dureranno per sempre, non è il tipo di chirurgo che dovreste desiderare che esegua l'operazione. Se è possibile vivere una vita completa con una sola serie di protesi mammarie, ciò è altamente improbabile e potrebbe anche non essere salutare. Pensate all'intervento di aumento del seno come a un qualcosa che deve essere mantenuto come parte del vostro normale obiettivo di una vita sana. Fare controlli annuali agli impianti mammari è una buona. Per ulteriori informazioni sulla manutenzione e la sostituzione della protesi al seno, parlate con un chirurgo estetico onesto e informato.

 

Protesi mammarie – considerazioni finali

La chirurgia estetica dell' aumento del seno estetica è un grande business in tutto il mondo. La ricostruzione del seno è un eccellente uso della chirurgia plastica e può fare la differenza per una donna che ha pianto la perdita di uno o entrambi i seni. Tutti gli interventi chirurgici al seno hanno in comune delle componenti psicologiche. La necessità di ottenere il look o l' immagine desiderata del corpo va ben oltre la semplice alterazione fisica. Si estende nel regno del sé emozionale ed è parte integrante dell'identità di una donna. Non c'è dubbio che sono molti i vantaggi forniti dalle protesi mammarie. Se ritenete che la chirurgia del seno potrebbe aiutarvi a diventare la donna che avete sempre immaginato di essere, consultate un medico specialista in impianti protesici per sapere quale procedura di aumento del seno potrebbe essere giusta per voi.

Informazioni Utili


Fine Pagina

 
Sedi Milano

I campi nome, email, messaggio e privacy sono richiesti

MESSAGGIO RAPIDO